23 maggio 2020- XXVIII anniversario delle stragi di Capaci e Via D’Amelio. Bandito il concorso per le scuole

La Fondazione Giovanni e Francesca Falcone  e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca  indicono, per l’anno scolastico 2019/2020, in occasione del XXVIII anniversario delle stragi del 1992, il concorso intitolato: “Li avete uccisi ma non vi siete accorti che erano semi”.
La frase scelta è tratta da uno dei tanti messaggi che in questi anni hanno riempito l’albero Falcone, il Ficus Magnolia che si erge in via Notarbartolo, a Palermo, dinnanzi a quella che fu l’abitazione del giudice Giovanni Falcone e di sua moglie Francesca Morvillo, e che è diventato, all’indomani della loro uccisione, un simbolo di rinascita e un punto di riferimento per molti cittadini.
Le fronde di quell’albero hanno accolto messaggi di amarezza, sgomento, disperazione, ma soprattutto di speranza e voglia di giustizia, di chi non ha voluto arrendersi davanti alla loro morte.
Abbiamo scelto questo messaggio perché dai ‘semi’ lasciati da chi si è sacrificato lottando contro le mafie rinascano la speranza e la voglia di cambiamento.
Inoltre, in un momento storico in cui la tutela dell’ambiente anche dalle attività delle organizzazioni criminali è diventata un tema di interesse internazionale, il concorso in questione mira anche a lanciare un messaggio che sensibilizzi le giovani generazioni alla difesa del territorio da ogni forma di illegalità.
Il concorso è rivolto agli studenti e alle studentesse delle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, statali e paritarie, che potranno partecipare con piena autonomia espressiva, sia come classi, sia come gruppo di studentesse e studenti della stessa istituzione scolastica. 

Il testo integrale del bando:
XXVIII Anniversario delle stragi di Capaci e di via D’Amelio – Anno scolastico 2019/2020